Sacro Monte di Ossuccio

Home // Sacri Monti // Italia // Lombardia // Como // Sacro Monte di Ossuccio

La Storia

Il Sacro Monte di Ossuccio sorge nell’omonima località, che dal 2014 fa parte del comune di Tremezzina, in provincia di Como. In cima a una collina alle spalle del borgo sorgeva già in epoca romana un luogo di culto. Al medioevo invece risale l’edificazione del santuario della Madonna del Soccorso, che venne poi ricostruito intorno al 1530. Un secolo più tardi si concretizzò l’idea di costruire un Sacro Monte che permettesse ai fedeli di raggiungere il santuario recitando i misteri del Rosario, come nel caso del Sacro Monte di Varese. Pare che fu il francescano Lorenzo Selenato a farsi promotore del progetto, a cui le famiglie nobili della zona diedero il loro contributo. Il cantiere fu attivo fino al 1714, quando fu terminata la strada acciottolata che collega le cappelle, 14 in tutto, suddivise tra misteri gaudiosi, misteri dolorosi e misteri gloriosi. Il santuario costituisce l’ultimo mistero, il quindicesimo. L’interno è a navata unica con due altari laterali e una cappella sul lato sinistro. La chiesa conserva una Madonna col bambino trecentesca, probabilmente realizzata da maestri campionesi. Sulle pareti sono numerosi gli ex voto raccolti nel corso dei secoli, da parte di fedeli che hanno invocato la protezione della Madonna del Soccorso.

Itinerario di visita

La via sacra del Sacro Monte di Ossuccio comincia nel borgo di Ossuccio, in via Pasquale Castelli, in un’area un tempo caratterizzata da mulini e frantoi, vista la vicinanza del torrente Perlana. La prima cappella è situata a quota 286 metri, il santuario invece è 150 metri più in alto, a 425 metri di altezza. Il percorso non è tuttavia faticoso, specie se ci si sofferma ad ogni cappella per osservare le 230 sculture in stucco e terracotta a grandezza naturale. Ad allietare la vista poi c’è anche il panorama sul Lario: il percorso devozionale si snoda infatti lungo un pendio che si affaccia sul lago di Como regalando ad ogni passo stupende viste verso l’Isola Comacina e il medio lago, con il promontorio di Lenno in primo piano e la punta di Bellagio più in lontananza. La via sacra si fonde dunque in maniera esemplare con l’ambiente, caratterizzato dal verde degli ulivi che donano un tocco molto mediterraneo al paesaggio. Le cappelle sono accomunate dalla presenza di portici e colonne mentre lo stile decorativo è il barocco di primo Seicento.
Tempo di salita: 30-45 minuti, dislivello 150 metri, lunghezza 1 km.

Territorio ed escursioni

Il territorio in cui si trova il Sacro Monte di Ossuccio è una delle zone più belle d’Italia dal punto di vista paesaggistico. Non a caso, del resto, il Lago di Como è così amato e noto anche al di fuori dei nostri confini. Un ottimo modo per scoprirlo da vicino è percorrere la Greenway, itinerario che va da Colonno fino a Griante, con un percorso di 11 km e 220 metri di dislivello che attraversa deliziosi borghi, tra cui anche Ossuccio. Può essere percorsa interamente in circa 3 ore e mezza e le varie località lungo il percorso sono collegate dai mezzi pubblici e dai battelli della Navigazione Lago di Como.
Se invece preferite addentrarvi nella montagna vi consigliamo il sentiero che conduce all’Abbazia di San Benedetto in Val Perlana, un complesso di origine romanica. Il percorso prende il via proprio dal Santuario della Madonna del Soccorso e costituisce la continuazione ideale di un percorso simbolico tra fede e natura. Il dislivello supera i 500 metri, per un tempo di salita stimato tra 1 h 45 e 2 ore. L’abbazia sorge a 825 metri di altezza completamente immersa nel verde in mezzo al nulla: vederla apparire all’improvviso è davvero emozionante. Per la discesa si può proseguire sull’altro versante della valle passando per l’Abbazia dell’Acquafredda a Lenno, da cui si fa ritorno ad Ossuccio.

Anteprime

Mappa

Come raggiungerlo

Dall’autostrada A9 prendere l’uscita “Lago di Como” e proseguire sulla statale 340 che risale la sponda occidentale del ramo di Como. All’ingresso in Ossuccio girare a sinistra seguendo le indicazioni per il Sacro Monte. Per informazioni su parcheggi e accessi: http://santuariosoccorso.blogspot.com

Da vedere nei dintorni: per gli amanti del trekking la via dei Monti Lariani, chi è appassionato di cultura e botanica può visitare Villa Carlotta a Tremezzo.

Per informazioni storico-culturali sul Sacro Monte di Ossuccio: www.lombardiabeniculturali.it

Per informazioni turistiche sulla zona: www.lakecomo.is

Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 
Seguici sui social
Facebook  Twitter  Instagram  Youtube