Ede: Parco Nazionale De Hoge Veluwe

Home // Trekking // Paesi Bassi // Gheldria // Ede: Parco Nazionale De Hoge Veluwe

La meta che vi proponiamo questa volta è un po’ diversa dai consueti itinerari presenti sul sito. Siamo infatti lontani dalle Alpi e dagli Appennini e le salite qui esistono solo nella fantasia. Ci troviamo nei Paesi Bassi, dove tutto è completamente piatto… Ma anche in mancanza di rilievi la natura è ugualmente capace di sorprenderci con tutto il suo fascino. È la magia del Parco nazionale De Hoge Veluwe, il più grande di tutta l’Olanda. Un’enorme tenuta di 5500 ettari da scoprire in diversi modi.

Innanzitutto, viste le sue dimensioni, si può attraversarlo in auto, per spostarsi più facilmente tra i diversi luoghi di interesse. È davvero ricca anche la rete escursionistica, con km di sentieri che permettono di osservare da vicino l’affascinante vegetazione. Basta chiedere all’ingresso la mappa per scegliere il proprio percorso preferito. Ma il modo migliore per visitarlo, visto che siamo nella terra dei mulini e dei tulipani, è ovviamente la bicicletta. Compreso nel biglietto di ingresso c’è infatti la possibilità di utilizzare una delle 1800 bici bianche a disposizione del pubblico, che si trovano in vari punti di raccolta. Pedalando in lungo e in largo (su percorsi ciclabili protetti, separati dalla strada per le auto) abbiamo percorso quasi 20 km senza quasi accorgercene (vedi gps qui sotto).

Quello che rende il parco De Hoge Veluwe così speciale è la varietà di ambienti che si attraversa. In pochi minuti si passa dalla brughiera alla foresta, per poi restare completamente spiazzati quando ci si trova a costeggiare ampie dune di sabbia che danno l’impressione di essere nel pieno del deserto, e non nel nord Europa. Più avanti si transita in mezzo a distese di erba gialla che ricordano invece la savana. Se si è fortunati si può scorgere qualche esemplare di fauna selvatica. Non manca poi una zona paludosa con alcuni specchi d’acqua. La ciclabile permette di osservarne uno da vicino, mentre i sentieri da percorrere a piedi lambiscono proprio gli stagni. Oltre alla parte naturale da segnalare la presenza del Museo Kröller-Müller (con una vasta collezione di opere di Van Gogh) e del casino da caccia dove abitavano i proprietari del parco.

Anteprime

Mappa

Tracciato GPS

Il gps prende il via dal parcheggio nei pressi del museo e compie un giro ad anello tra le più interessanti zone del parco. Salvo la prima parte (in cui abbiamo seguito il percorso della strada) il tracciato segue i percorsi ciclabili (indicati in loco con dei cartelli).

Scarica

Come raggiungere il sito

Dall’autostrada A50 prendere l’uscita 25 Oosterbeek e imboccare la N310 seguendo le indicazioni per il parco. Sono tre gli accessi al parco, situati nelle località di Otterlo, Hoenderloo e Schaarsbergen. L’ingresso al parco De Hoge Veluwe è a pagamento, e se si vuole entrare con l’auto si deve pagare un supplemento, altrimenti la si può lasciare nei parcheggi esterni (sempre a pagamento).

Per informazioni sul parco (in inglese): www.hogeveluwe.nl


Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 
Seguici sui social
Facebook  Twitter  Instagram  Youtube