Biella: Oropa – Lago del Mucrone

Home // Trekking // Italia // Piemonte // Biella // Biella: Oropa – Lago del Mucrone

La Conca di Oropa è lo scenario ideale per tante piacevoli passeggiate all’ombra delle Alpi Biellesi. Una delle più belle è quella che conduce al Lago del Mucrone, piccolo specchio d’acqua situato a 1900 metri circa di altezza. Una passeggiata adatta in particolare al periodo autunnale, quando i boschi si accendono tra mille colori. È inoltre un’escursione ricca di suggestioni, non solo dal punto di vista naturalistico ma anche da quello culturale e religioso.

Si parte infatti proprio nei pressi della Basilica Superiore del Santuario di Oropa, luogo di devozione dedicato alla Madonna tra i più noti in Italia e all’estero. Il sentiero inizia alla fine dell’ampio parcheggio situato alle spalle della basilica, dove si trova un’indicazione per il Rifugio Rosazza. Dopo pochi minuti nel bosco il sentiero si apre e diventa subito panoramico. Sono già visibili il rifugio Rosazza e il vicino Rifugio Savoia, splendidamente adagiati in cima alla vallata. Si raggiunge poi una rete della pista da sci: proseguiamo tenendoci sulla sinistra. La traccia ora si fa più ampia e risale dolcemente con dislivelli mai troppo marcati. Alle nostre spalle riappare l’imponente sagoma della basilica e i rifugi si fanno sempre più vicini. Costeggiamo le grandi reti a lato strada e proseguiamo in direzione dei rifugi, per poi svoltare a sinistra nei pressi di un fiumiciattolo dove troviamo una traccia (di fianco a dei pali di acciaio). Tenendo l’acqua sulla destra sbuchiamo così a monte dei rifugi, dirigendoci a sinistra lungo il sentiero che porta direttamente al Lago del Mucrone. Bastano pochi minuti per raggiungere il lago, dove è piacevole trascorrere qualche momento di relax prima della discesa.

Per completare l’anello invece di ripercorrere il sentiero dell’andata proseguiamo in direzione della località Oropa Sport, punto di arrivo della funivia che sale da Oropa. Dal Rifugio Savoia la vista verso il santuario è impagabile. Superiamo anche il Rifugio Rosazza e proseguiamo in discesa seguendo il sentiero. Dall’altra parte della valle è ben visibile l’ampia pista che abbiamo seguito all’andata. Stupendi panorami ci fanno compagnia lungo la discesa, con i larici che in autunno colorano tutta la vallata. Si sbuca quindi più in basso su una traccia più ampia. Più avanti troviamo la deviazione che conduce alla Ferrata Nito Staich. Proseguiamo seguendo le indicazioni del sentiero D13 verso Oropa, passando per il suggestivo Tetto della Pissa, un enorme masso in bilico sopra il sentiero. Arriviamo quindi al tempietto del Delubro: ormai il santuario è vicino e facciamo così ritorno al parcheggio. Lunghezza escursione: 10 km circa per il giro ad anello, dislivello 700 metri, 1 h 30 – 2 ore per la salita, 1 h 30 per la discesa.

Anteprime

Video

Mappa

Tracciato GPS

Il tracciato prende il via dal grande parcheggio alle spalle della Basilica superiore di Oropa, sale al Lago del Mucrone per poi scendere dall’altro versante della valle.

Scarica

Come raggiungere il sito

Raggiungere Biella (uscita Romagnano Sesia dalla A26 o uscita di Carisio dalla A4) e seguire le indicazioni per il santuario di Oropa. Parcheggiare nell’ampio posteggio alle spalle della Basilica superiore.

Da vedere nei dintorni: al termine della gita non può mancare una sosta nel complesso del Santuario di Oropa e al Sacro Monte riconosciuto patrimonio Unesco. Sono numerose le possibilità di passeggiate nella zona, ed è possibile raggiungere la zona di Oropa Sport anche in funivia, risparmiando così diverse centinaia di metri di dislivello.


Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 
Seguici sui social
Facebook  Twitter  Instagram  Youtube