Formazza: Anello Gries – Corno – San Giacomo

Home // Trekking // Italia // Piemonte // Verbania // Formazza: Anello Gries – Corno – San Giacomo

Un anello di oltre 20 km a cavallo tra Italia e Svizzera. Questa, lo chiariamo fin da subito, è una passeggiata lunga e faticosa ma incredibilmente appagante. Un giro che transita da tre diversi passi, da effettuare in piena estate e con partenza di buon’ora viste le quote alte e i tempi di percorrenza. La partenza è da Riale (1740 m), ultima frazione del comune di Formazza, nell’omonima valle, situata nel punto più settentrionale di tutta la Regione Piemonte. Dal parcheggio al termine della strada si sale verso la diga del Lago di Morasco, che si costeggia sul lato destro. L’indicazione da seguire è “Passo del Gries”. Al termine del lago si inizia a prendere quota con una salita che procede costante fino alla meravigliosa alpe del Bettelmatt. Proprio in queste zone si produce l’omonimo formaggio, uno dei più rinomati d’Italia. Si attraversa l’ampio pianoro fino a riprendere a salire verso il Passo del Gries (2479 m), che segna il confine con la Svizzera e per la precisione con il cantone Vallese. La storia di questo valico è affascinante: nel medioevo la “Via del Gries” veniva percorsa dalle popolazioni locali a scopi commerciali per trasportare le merci da Milano a Berna e viceversa. Nel 1852 invece, come ricorda una targa, passò di qui il celebre compositore tedesco Richard Wagner, diretto in Italia per un viaggio alla scoperta della cultura del Belpaese.

Dal passo si scende verso il lago, il Griessee, situato sotto al Ghiacciaio del Gries. Il panorama è stupendo e il colpo d’occhio tra il bianco della neve e l’azzurro del lago è davvero impagabile. Di fronte a noi vediamo la diga e un’enorme pala eolica, la più alta d’Europa. Siamo vicini al Nufenenpass, o Passo della Novena (valico stradale che collega Ticino e Vallese). Restiamo alti sopra il lago e giriamo a destra seguendo le indicazioni per il Cornopass, o Passo del Corno. Entriamo così nella Val Corno e un altro bellissimo laghetto d’alta quota ci accoglie. Raggiungiamo il punto più alto dell’escursione (2530 m) ed entriamo in Canton Ticino. In meno di mezz’ora di discesa perdiamo circa 200 metri di quota e arriviamo alla Capanna Corno-Gries (2338 m), davvero impossibile da non notare con la sua architettura audace. Si prosegue quindi verso il Passo San Giacomo (2313), che si raggiunge in un’ora e un quarto percorrendo un sentiero molto panoramico con vista sulla strada del Nufenen e sulla Val Bedretto. Giunti al passo la parentesi in terra svizzera è terminata: rientriamo in territorio italiano e iniziamo la lunga discesa verso Riale.

Seguiamo le indicazioni per la Capanna Maria Luisa e dopo pochi minuti iniziamo ad avvistare l’ampia sagoma del Lago del Toggia, altro bacino artificiale molto esteso, che costeggiamo sul lato destro su un monotono sterrato che non sembra finire mai: la stanchezza per i tanti km percorsi inizia a farsi sentire. Al termine del lago ecco il Rifugio Maria Luisa (2157 m), punto di partenza per l’ascensione al Basodino. Riale ormai non è lontana: si scende sull’ampia gippabile con possibilità di tagliare la strada in vari punti. Sotto di noi appare il piccolo nucleo di case walser con la chiesetta arroccata. Superato il paese in breve si fa ritorno al parcheggio.
Tempi di percorrenza: 2 h 40 da Riale al Passo Gries, 1 ora dal Passo Gries alla Capanna Corno-Gries, 1 ora 15 dalla Capanna Corno-Gries al Passo San Giacomo, 1 ora 20 dal Passo San Giacomo al Rifugio Maria Luisa, 1 ora dal Rifugio Maria Luisa a Riale. Tempo totale: 7 h 20 di solo cammino, aggiungendo una sosta pranzo e qualche altra breve sosta vanno calcolate 8 h 30 – 9 h per tutto il giro. Dislivello: 940 metri, lunghezza 21.5 km.

Anteprime

Video

Mappa

Come raggiungere il sito

Percorrere la A26 in direzione Gravellona Toce fino al termine dell’autostrada e imboccare la ss33 del Sempione. Prendere l’uscita Crodo e seguire le indicazioni per la Val Formazza, che va percorsa tutta fino a Riale, ultima frazione raggiungibile in auto. Ai piedi della diga del Lago di Morasco, dove finisce la strada, si trova un ampio parcheggio.

Per informazioni sulla valle: www.valformazza.it

Da vedere nei dintorni: Riale si trova a pochi km dalla famosa Cascata del Toce.


Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 
Seguici sui social
Facebook  Twitter  Instagram  Youtube