Sacro Monte di Orta

Home // Sacri Monti // Italia // Piemonte // Novara // Sacro Monte di Orta

La Storia

Il Sacro Monte di Orta si trova a 400 metri d’altezza, sulla selva di San Nicolao, un’altura che sovrasta il borgo di Orta San Giulio, in splendida posizione panoramica verso il Lago d’Orta e l’Isola di San Giulio. Tra tutti i Sacri Monti riconosciuti dall’Unesco è l’unico ad essere dedicato ad un santo anziché alle storie della vita di Gesù o Maria. Le cappelle raccontano infatti gli episodi della vita di San Francesco, tanto che il complesso viene chiamato anche “Assisi del Nord”. I lavori di costruzione iniziarono nel 1590 e le cappelle in origine dovevano essere più di 30, ma ne vennero realizzate solo 20. L’autore del progetto fu l’architetto Cleto da Castelletto Ticino. Il Sacro Monte fu completato nell’arco di un secolo, per questo motivo sono ben distinguibili tre diverse fasi costruttive.
La prima fase fu quella tardo-rinascimentale, con la presenza di artisti come il Morazzone. Quindi dalla metà del Seicento si fece spazio il barocco, interpretato da personalità come i fratelli Nuvolone e Dionigi Bussola. A fine Seicento infine arrivò il rococò, introdotto dal pittore Stefano Maria Legnani. All’interno delle cappelle sono ospitate in totale 375 statue in terracotta di grandezza naturale. A causa della soppressione degli ordini religiosi voluta da Napoleone il cantiere si chiuse definitivamente a fine ‘700, quando erano in corso i lavori di costruzione della Cappella Nuova, che rimase così incompleta.

Itinerario di visita

Per iniziare la visita al Sacro Monte di Orta sono due le opzioni: si può giungere in auto fino ai parcheggi situati nei pressi della via sacra oppure si può salire a piedi direttamente dal centro di Orta San Giulio, con una passeggiata di 15-20 minuti.
In entrambi i casi il percorso prende il via dalla prima cappella, dove ci accoglie subito un balcone panoramico. Sono 20 le cappelle, situate lungo un serpentone che si snoda sulla collina. Per aiutare i fedeli ad orientarsi meglio sulle facciate delle cappelle vennero affrescate delle manine che indicano la giusta direzione. Procedendo lungo il percorso ci si trova immersi in un felice connubio tra arte, fede e natura: la vegetazione si fonde perfettamente con le architetture delle cappelle, fino ad arrivare al tripudio finale. Dopo la cappella numero 20 appare infatti il santuario, dedicato a San Nicolao, che risale al X secolo. La chiesa è protesa magnificamente verso il lago sottostante, dove spicca l’isola di San Giulio. E di fronte, in alto sull’altra sponda del lago, il santuario della Madonna del Sasso, che sorge magicamente sopra uno sperone. Un paesaggio che toglie il fiato…
Tempo di visita: 1 ora circa, dislivello limitato.

Territorio ed escursioni

Dopo aver visitato il Sacro Monte di Orta sono davvero infinite le possibilità di escursioni in zona. Innanzitutto è importante ricordare che la via sacra fa parte della “Riserva speciale del Sacro Monte di Orta, Monte Mesma e Colle di Buccione”, che comprende appunto anche il Monte Mesma, dove si trova un convento, e il colle di Buccione, che ospita un’antica torre. Qui si trovano le informazioni utili per l’accesso.
Non può mancare poi una visita al borgo di Orta San Giulio, che fa parte dei circuiti “Borghi più belli d’Italia” e “Bandiera Arancione”. Un piccolo gioiellino con le sue viuzze e l’affascinante Piazza Motta, elegante salotto proteso verso l’Isola di San Giulio, che si può raggiungere con pochi minuti di battello. L’isola ospita una suggestiva basilica romanica.
Per gli amanti del trekking invece basta spostarsi di pochi km per raggiungere l’area del Mottarone, vetta panoramica con vista sui laghi e sul Monte Rosa.

Anteprime

Mappa

Come raggiungerlo

Dall’autostrada A26 prendere l’uscita di Arona o quella di Borgomanero e seguire le indicazioni per il Lago d’Orta. Proseguire fino alla grande rotonda di ingresso in Orta San Giulio dove si seguono le indicazioni per il Sacro Monte. Proseguire fino al termine della strada. Parcheggi disponibili.
In alternativa si può salire a piedi dal centro di Orta San Giulio.

Per informazioni: www.sacromonte-orta.com

Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 
Seguici sui social
Facebook  Twitter  Instagram  Youtube