Cevio: Val Calnegia

Home // Trekking // Svizzera // Ticino // Cevio: Val Calnegia

La Val Calnegia è un ambiente davvero interessante da scoprire, tra scenari naturali selvaggi e le testimonianze dell’operosità e ingegno della popolazione locale. Ci troviamo in Val Bavona, un territorio molto angusto e quasi inospitale, tra le valli più sassose dell’intero arco alpino. Eppure qui l’uomo riuscì a stabilirsi e a sopravvivere, basandosi sull’attività agricola e sull’allevamento.
Il sentiero parte da Foroglio, delizioso nucleo formato da caratteristiche case in pietra dominate dalla mole imponente di una spettacolare cascata, di cui vi parleremo presto. Alle spalle del borgo il percorso inizia a salire subito deciso con una ripida scalinata fino a giungere a Puntìd, il primo maggengo della valle, che si trova proprio a monte della cascata. Verdissimi prati e un pittoresco ponte in pietra ci accolgono in uno scenario idilliaco dove le fotografie si sprecano. Restando sulla riva destra del fiume si superano le ultime baite e si giunge in una decina di minuti alla Splüia Bèla, la costruzione sotto roccia più nota del Ticino. È davvero impressionante osservare come siano stati ricavati due vani sotto una lama rocciosa di oltre 30 metri di lunghezza. Il primo serviva da spartana abitazione per l’alpigiano, mentre il secondo ospitava la mandria. Un passaggio interno permetteva di collegare i due spazi. È possibile salire sopra la roccia: davvero emozionante!  Attraversando la passerella sul Rio Calnegia si riprende il sentiero dall’altra parte del fiume proseguendo fino al secondo nucleo, quello di Gerra, situato in una piana sulla riva destra del fiume (vi si arriva attraversando l’ennesimo ponte). Anche qui è la pietra a dettare le regole: le abitazioni sono letteralmente incassate tra i macigni ed è possibile ammirare anche alcune cantine sotto roccia. Infine il sentiero conduce al terzo e ultimo maggengo, che si chiama Calnegia proprio come la valle. Sotto alle baite scorre il fiume: nelle calde giornate estive è davvero piacevole soffermarsi sulle sue sponde.
Da Calnegia è possibile proseguire per altre mete: Gradisc a 1 h 45 e i Laghi della Crosa a 3 h 30. Tempo di cammino da Foroglio a Calnegia: 1 h 30 – 2 ore, dislivello 450 metri, lunghezza a/r 11 km.

Anteprime

Video

Mappa

Come raggiungere il sito

Arrivando dalla sponda varesina del Lago Maggiore proseguire fino a Zenna, quindi seguire le indicazioni per Locarno. Arrivando dall’autostrada A2 Svizzera uscire a Bellinzona Sud e seguire per Locarno. Superato l’aeroporto di Locarno alla rotonda successiva girare a sinistra e imboccare l’autostrada A13 Svizzera in direzione Locarno. Prendere l’uscita “Centovalli/Onsernone/Vallemaggia/Losone”. All’altezza di Ponte Brolla proseguire dritti per la Valle Maggia evitando la deviazione a sinistra per le Centovalli. Risalire la valle fino a Bignasco, dove si prende a sinistra per la Val Bavona e si prosegue fino ad arrivare a Foroglio. Parcheggi a lato strada all’ingresso della frazione.

Ulteriori informazioni sul sentiero della Val Calnegia nella pubblicazione “Sentieri di pietra – La Val Calnègia… tra dirupi e pietraie” disponibile presso gli uffici turistici della valle.

Da vedere nei dintorni: a Cevio si trova il bellissimo Sentiero dei Grotti

Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 
Seguici sui social
Facebook  Twitter  Instagram  Youtube